Visualizzazioni totali

martedì 4 luglio 2017

talk about the passion

potevo uscire stasera, ma oggi mi sono sparato circa 500 km e soprattutto domattina c'è il mercato sotto casa, quindi se tornavo a casa tardi la parcheggiavo in centrale l'auto. vabbè, è una scusa ridicola, lo so, ma l'importante è convincersene. non avrei scritto questo post, ma ho appena chiuso una bella telefonata con una persona che di me sa tantissimo, ma tanto tanto. forse è la persona che sa più di me, più di tanti amici ultraventennali. e nel contempo stavo ascoltando della gran bella musica, grazie a rudi, che per la seconda volta tramite una sua recensione mi sta facendo tornare indietro nella storia della musica. l'altra volta mi ha fatto andare sul tubo ad ascoltare joe jackson. oggi ha scritto di "reckoning", disco considerato minore dei r.e.m., ma ingiustamente. e da lì andare su "murmur" è passo breve. ricordo che l'acquistai qualche anno dopo la sua uscita (secondo me 4 o 5 anni dopo) nel negozio di dischi nel sottopassaggio di corso vittorio emanuele, tra la stazione porta nuova e piazza carlo felice. non c'era un pezzo sbagliato. probabilmente lo ascoltai ogni giorno per 15 giorni consecutivi. un disco pazzesco, lirico, poetico. a 22, 23 anni un disco è capace di modellare la tua vita. poi quello era un periodo strano della mia vita. come oggi, non sapevo quello che volevo ma ero certo di ciò che non volevo. oggi dicevo ho fatto 500 km in auto. che sia andato bene o male non ha importanza. neanche che sia utile. l'importante è essere lì, reattivo, mobile, pronto, utile o apparentemente tale. non è un mondo perfetto, ma è il migliore che io conosca. mia figlia oggi ha dato l'orale, quindi le sue fatiche legate alla maturità sono finite. complessivamente, sembra che sia andata nel modo in cui doveva andare. adesso ha tutto il diritto di cazzeggiare per un paio di mesi, che è esattamente quello che avevo fatto io all'epoca. che poi lei è bravissima a cazzeggiare, non ha bisogno di incentivi. vabbè, anche domani sono via. ma visto che non andrò via tardissimo, potrei anche andare a correre prima, mettendo la sveglia adeguatamente presto. chiudiamo ovviamente con i r.e.m. di "talk about the passion". notte ragazzotte e ragazzotti.

5 commenti:

  1. Vado ad ascoltare la canzone. Intanto un mega in bocca al lupo a tua figlia e buon divertimento per i prossimi mesi.

    RispondiElimina
  2. x un periodo Losing my religion è stata la suoneria del mio cellulare, conosco poche canzoni dei Rem, ma quella mi piaceva un sacco.Carina quella che hai postato, molto Rem ; D

    RispondiElimina
  3. Li ascolto spesso...lirici é la parola giusta...

    RispondiElimina
  4. Che si goda questo periodo la piccola
    Ma dille di farlo sul serio...

    RispondiElimina
  5. Quando hai usato la parola "ragazzotte", una parola veramente povera di tutto e che dà ai nervi per quanto è brutta: io ero esclusa, vero?!
    E comunque nel dubbio non ricambio il saluto. Per la serie: severa ma giusta.

    RispondiElimina