Visualizzazioni totali

venerdì 28 luglio 2017

interludio

vabbè, è venerdi pomeriggio e la settimana lavorativa è finita. ho appena deciso che non andrò a fare le ripetute, un pò perchè fa caldo un pò perchè il programma del fine settimana volge in modo tale che ho lo slot aperto per correre domani anzichè domenica. pallida scusa, ma cerchiamo di renderla accettabile. non sono ancora in ferie, tutta la settimana prossima lavorerò, anche se non ho idea per fare che, soprattutto gli ultimi giorni. in questi giorni ho preso un pò di inchiappettate, lavorativamente parlando. parlo di risultati, non di faide interne. oggi a pranzo ho portato un pò di colleghi, di diverso grado, età ed esperienza, al mio ristorante di pesce. è uscita fuori la solita discussione accademico/filosofica su quello che dovremmo fare per fare meglio. è un fatto ciclico, ogni mese ti imbatti a fare discussione di questo tipo, che non portano da nessuna parte, perchè non riescono a prescindere da quella cosa chiamata semplicemente "realtà". e nella realtà c'è dentro tutto: il mercato, la situazione economica, il contesto aziendale e di settore, i player a cui ti rivolgi o con cui ti confronti (clienti e competitor), persino il livello culturale della clientela e dell'utilizzatore finale. e quindi amiche ed amici, di che cazzo parliamo? io nel mio lavoro, o nel lavoro in generale (bene o male è 25 anni che lavoro) ho avuto a che fare con gente di tutti i tipi: con quelli che sembrano dei giganti ed invece sono nullità, con i bugiardi patentati, con chi ammazzerebbe la mamma per mille euro, con gente persino pericolosa. ad esempio uno di questi ultimi ieri mi ha detto: "Francesco, grazie. ti dico solo grazie. per quello che hai fatto e stai facendo per me". poi mi ha detto anche altre cose che sono impronunciabili in questo diario. se pensate a qualcosa che infranga il codice penale, ne avreste piena ragione. eh si, perchè io ho anche la capacità di parlare con i mezzo malavitosi. tra ieri ed oggi sono stato in contatto con una persona che fa letteralmente schifo. non solo, per necessità è persino diventato un mio contatto facebook. e potrei andare avanti per pagine e pagine intere. questo però è il lavoro. oggi dicevo ad una persona a me cara, molto cara, che il lavoro non ha in alcun modo il significato che poteva avere per me anni fa. che viene dopo tantissime cose. due in particolare, che per me hanno interesse assoluto, a prescindere dalla risultante. non solo, se mi proponessero una promozione accompagnata anche da un buon aumento di stipendio ne sarei terrorizzato. per tante ed una ragione, fosse anche solo quella di distrarmi dalle cose che contano. questa mia affermazione non è regola aurea. ci sta che un giovane abbia voglia di crescere, sapere, migliorare e migliorarsi. non ultimo guadagnare di più, che la gloria è quella escort colombiana che riceve in casa vicino alla centrale. non escludo neanche che mi torni l'adrenalina da prestazione lavorativa. ma non sarà totalizzante. non sarà quella cosa che solo 8 anni fa permetteva all'allora mio capo di dire "non distraete Francesco, che lo voglio carico a pallettoni come adesso". sia chiaro, anni fantastici, ma è il passato. insomma, questo è un post interludio. non abituatevi. questo resta un blog di running. buona serata, globalmente si intende.

14 commenti:

  1. "adrenalina da prestazione lavorativa" ?!?!?? ... ahah.. l'unica adrenalina che monta, intanto, è per la mia prima personale di fotografia in pieno centro a Roma, per ottobre prossimo... ;) (eccalla'..notizia in anteprima da Francesco..)

    RispondiElimina
  2. Cioè? Che se un giovane guadagna di più può permettersi la escort colombiana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, era un gioco di parole sul nome "gloria"😀

      Elimina
    2. nel senso che "non si lavora per la gloria!

      Elimina
    3. Cacchioooooo...come sono svampita...

      Elimina
    4. Le persone danarose possono permettersi di usufruire dei servizi di cortigiane più costose.
      Il denaro è un attrattore potente e questo vale anche per le donne.
      Solo che a volte semplicemente non c'è voglia/tempo o altro per imbastire anche solamente un'avventura.
      Sono noti molteplici casi di uomini che avrebbero donne a carriolate che comunque sono clienti di cortigiane.
      Il sesso amorale deve avere/ha un grande fascino per una parte della popolazione maschile.

      Elimina
    5. Ma che c'entra col mio post?

      Elimina
    6. Come vedi sono intervenuto sul commento/domanda di gloria non sulla pagina.
      Mi dispiace se questo ti ha dato fastidio; in tal caso eviterò, in futuro.

      Elimina
    7. Che fastidio....e' che non hai letto quello che ho scritto!

      Elimina
  3. Ogni tanto questi post ci vogliono. A te e a noi :)

    RispondiElimina
  4. Bisogna essere realisti, tu m'insegni.

    RispondiElimina
  5. Io evito gente schifosa da portare in FB....in ogni caso restrizione fino alla morte, sempre .
    :p

    RispondiElimina
  6. Io ho ancora due settimane piene di lavoro prima delle ferie. Spero di non sclerare prima che arrivino :D

    RispondiElimina