Visualizzazioni totali

giovedì 29 giugno 2017

porta romana

giorgio gaber ad uno dei quartieri più storici di milano dedicò persino una canzone. non particolarmente bella, se devo dire. io ho avuto modo di conoscere porta romana nel 1990 o 1991, quando mai avrei immaginato che lì un giorno sarei andato a passare tante, anzi tantissime serate. pur essendo dall'altra parte di milano rispetto a dove abito io, a porta romana sono molto legato. e ci sono una serie di locali dove ceno o faccio aperitivo. stasera sarei dovuto andare sui navigli, ma la serata era alquanto incerta, anzi ha piovuto alla fine. allora siamo riparati in quel locale in cui io e i besughi andavamo a far serata quando i besughi chiudevano il bar. e ci ha preso la frenesia del bere. non dovrei ricordare male, ma mi pare di essermi sparato quattro sbagliati. con quattro sbagliati puoi fare il simpatico con le cameriere, puoi sederti ad un tavolo con tre tipe improbabili, ma poi te ne vai a casa, perchè così deve essere. sentendoti un pò come quell'attore di quel famoso film. buona notte amiche ed amici. sempre e comunque globalmente.

9 commenti:

  1. Io una vita che non vado oltre il secondo sbagliato :)

    RispondiElimina
  2. Pippa, io non l'ho mai neppure bevuto uno sbagliato :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si...ma che gente provincialotta siamo? ;D

      Elimina
  3. Anch'io sono legata a porta romana, anzi, proprio a tutto Milano sud est, che poi stai a due passi dal centro.
    Con l'alcool non ho talento, così come per tantissime altre cose. Un po' di bollicine, di vini bianchi, un po' di gin tonic amabile (come lo definisco io), campari orange, tutta roba molto da femmina e che ci tiene ad atteggiarsi da femmina. Sono un po' più portata per il mangiare, là sono una vera talentuosa, tranne quando si presenta sotto forma di buffet e troppo piccante. Purtroppo sì, devo ammetterlo, si tratta di una gioia un po' effimera e che richiede molta disciplina per viverla appieno, ma in compenso sono una vera onnivora, ho il senso del gusto molto allenato, sono una sorta di critica gastronomica.

    Uh, a quanto pare oggi ho voglia di comunicare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente è così strano che tu scriva così tanto

      Elimina
  4. Mi piacciono queste tue cronache così, che ti prendono come solo un aperitivo può fare. :)

    RispondiElimina
  5. Sono molto legata anche io a quella zona. Avevo casa lì quando vivevo a Milano.

    RispondiElimina